EconomiaUmbria

Paola Agabiti Urbani: “Sull’Umbria l’effetto Lonely Planet è dirompente”

La soddisfazione dell’assessore regionale al turismo dopo i grandi numeri in tutta le regione: “L'Umbria è questo e il mondo se ne sta accorgendo“

“L’effetto Lonely Planet è dirompente” – lo scrive via social Paola Agabiti Urbani, assessore al Turismo della Regione Umbria. “Non solo le riviste di settore dedicate a viaggi e turismo, ma anche i magazine e i quotidiani internazionali citano l’Umbria come meta da visitare nel 2023. È un giro del mondo tra articoli e foto quello che sta facendo l’Umbria grazie all’importante riconoscimento “Best in Travel” che abbiamo raggiunto con grande determinazione.Dall’Europa all’ America l’Umbria è arrivata ovunque” – continua l’assessore. (Continua dopo l’immagine)

“Anche se non riguarda direttamente l’effetto Lonely Planet, una menzione speciale va fatta per l’articolo pubblicato sul magazine “Elle Decoration” dedicato a Iris Apfel, riconosciuta a livello internazionale come icona di stile. L’Umbria – dice – è citata come uno dei tre luoghi preferiti al mondo dove la Apfel quando deve staccare da tutto. Un riconoscimento su un magazine internazionale da una professionista dello stile del calibro della Apfel che ci rende particolarmente orgogliosi.

Il lungo post prosegue: “Le qualità dell’Umbria, terra di arte, cultura e sapori, ma anche di sano e costruttivo relax dove trascorrere momenti di serenità per ritrovare armonia. L’Umbria è questo e il mondo se ne sta accorgendo“.

Affermazioni che arrivano dopo quelle del giorno precedente, in cui sempre l’assessore al turismo della Regione Umbria Paola Agabiti Urbani e sempre via pagine social media, aveva scritto: “Effetto Lonely Planet, l’Umbria sempre più protagonista nel panorama nazionale e internazionale del turismo. Sempre più riviste e quotidiani si occupano dell’Umbria come unica meta da visitare in Italia per il 2023 , gli ultimi in ordine di tempo sono GQ e Il Sole 24 Ore-Viaggi. Il traguardo che abbiamo raggiunto ottenendo il prestigioso riconoscimento di Best in Travel 2023 punta proprio a questo: a creare un effetto moltiplicatore della visibilità dell’Umbia”


© Riproduzione riservata

Articoli Correlati

Back to top button
error: Attenzione: Contenuto protetto

Adblock Detected

UmbriaSocial vive anche grazie ad annunci e sponsor, per favore, disabilita il tuo AdBlock per continuare