Assisi / BastiaCronacaZone

Assisi si stringe intorno a Davide Piampiano, una città intera alle esequie del giovane 24enne

In tantissimi per l'ultimo saluto, esequie presiedute dal vescovo di Assisi, Nocera Umbra Gualdo Tadino e Foligno monsignor Domenico Sorrentino

Un’intera città ha voluto salutare per l’ultima volta Davide Piampiano, il giovane 24enne deceduto in un incidente di caccia ad Assisi. In tantissimi nella cattedrale di San Rufino con la celebrazione presieduta dal vescovo di Assisi, Nocera Umbra, Gualdo Tadino e Foligno monsignor Domenico Sorrentino. “La grande partecipazione mostra una grande vicinanza alla famiglia, vogliamo far sentire i nostri sentimenti di unità, fraternità e solidarietà anche con le nostre lacrime condivise che stanno sotto lo sguardo del Padre, cui affidiamo Davide affinché la sua giovinezza rifiorisca nella sua casa” – ha detto nell’omelia il vescovo. (Continua dopo il video)

Il feretro è entrato in chiesa portato a spalla dai tamburini della Nobilissima Parte de Sopra del Calendimaggio di Assisi, di cui Davide faceva parte, ed è uscito al termine del funerale portato a spalla dagli amici di sempre e dai compagni di squadra del Viole Calcio con cui Davide giocava nel ruolo di centrocampista, che hanno anche portato una maglia a Davide dedicata. Il coro della Nobilissima parte de Sopra ha animato la cerimonia in Cattedrale. All’uscita del feretro, il suono dei tamburi dei tamburini della Nobilissima Parte de Sopra e la musica da parte degli amici dj, che Davide tanto amava. (Continua dopo il video)

Centrocampista del Viole, appassionato di musica e di caccia, ma anche fiero delle attività di famiglia, titolare della pizzeria Il Menestrello nel centro storico della Città Serafica e dell’hotel La Terrazza sempre ad Assisi. Una città stretta intorno a Davide e ai suoi cari, con una presenza ampia e affettuosa. Il giovane è stato, dopo l’ultimo saluto, tumulato nella cappellina di famiglia al cimitero di Capodacqua di Assisi.

Sul fronte indagini l’autopsia eseguita nella tarda serata di venerdì dal medico legale Sergio Scalise Pantuso avrebbe sostanzialmente confermato l’incidente, ma il fascicolo non è chiuso per alcuni esami che richiederanno più tempo: quello istologico sulla parte raggiunta dal colpo, e quello dello stub che rileva la polvere da sparo dalla mano della vittima. Una volta chiariti questi dubbi, procederà anche l’altro filone, quello del possibile bracconaggio.

AD61EA5E-9CD8-4B8B-8520-2A57980D862E
50DB6196-B979-4358-9A2D-ABBFB3291FCE
F752D3A1-42C1-42BF-9733-1632DBBBCE36
03E1549C-FDCB-41BE-B401-4F6E755D68B0
998D37C9-E692-42C3-9F54-1F9E7673E2B2
4587A3B8-5C28-4801-B0B9-B8A92EA3892A
BD134810-2F46-4B65-BDC0-7B4F67E65DE5
5BF5AE38-CCA0-4CA2-BB24-87C96CEF58E2
BADF36EB-FA43-482B-983E-6ACCC69B1059
A83451DF-84F5-48DC-998F-B8239A03D3B2
2EC89AD0-276E-4CC4-849A-F21BCF5FEB32
C540914A-7ACD-4263-A7AE-CC8DC77CB75E
D85CBE9D-0D08-4906-BA58-9DC6FC10D601
E54B9886-67A9-49C2-B947-A6411C21E5C1
051429F2-1762-4EDF-87E6-2AB4A1A0F6DF
C91F4DFA-B827-4C82-81EB-F25FB03444D9
2CD5CF22-BAA8-4682-9298-245A3B6644A6
AF4CBBD3-FBEE-4B5F-8F7D-90AEE107D102
99ED15F4-2C93-4E0F-B25A-0F387F7459F4
BC0036E8-D381-4CE4-9A74-1A06F8B3E675
6C9DDA22-3C6A-4234-BB8C-4B844C975E64
57C250F6-5C87-4016-B51B-E0C64972D073
A425797D-6B6F-4549-B0FF-EF3CC0112245
4419BC14-24D7-44B9-8A25-8BC387D8F532
9CEB3DC7-778F-4609-971F-5F77F92B2CAA

© Riproduzione riservata

Articoli Correlati

Back to top button
error: Attenzione: Contenuto protetto

Adblock Detected

UmbriaSocial vive anche grazie ad annunci e sponsor, per favore, disabilita il tuo AdBlock per continuare