PerugiaSportZone

Consiglio di Stato, respinto il ricorso: il Perugia resta in Lega Pro

La sentenza arrivata nella mattinata di mercoledì 30 agosto

Ora è ufficiale il Perugia resta in Lega Pro: appello respinto e giudizio del Tar del Lazio confermato. Nella mattinata di mercoledì 30 agosto è arrivata la sentenza tanto attesa del Consiglio di Stato che ammette il Lecco al prossimo campionato di Serie B.

“La questione fondamentale – si legge nella sentenza – della vicenda controversa ruota intorno al termine per la presentazione della documentazione necessaria per la partecipazione al campionato di serie B 2023/2024 (in particolare quello relativo ai criteri infrastrutturali). Ciò che è accaduto è molto più lineare di come è stato descritto nell’atto di appello”, la premessa.

Poi si entra nel merito e tutto ruota intorno al concetto di esigibilità: “La sentenza impugnata individua lucidamente il ‘fuoco’ della vicenda controversa laddove si legge ‘la questione sottoposta all’attenzione del Collegio richiede l’individuazione esatta di quali fossero i comportamenti esigibili dalla Lecco Calcio entro la scadenza dei termini del 15 giugno e del 20 giugno individuati dal manuale delle licenze’. E il concetto di inesigibilità di altro comportamento è ben noto in diritto e qui del tutto correttamente utilizzato, al contrario di quanto si percepisce dall’argomentare dell’appellante”.

Leggi la sentenza completa del Consiglio di Stato


© Riproduzione riservata

Articoli Correlati

BNCom
Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

UmbriaSocial vive anche grazie ad annunci e sponsor, per favore, disabilita il tuo AdBlock per continuare