CronacaFolignoZone

Litiga coi vicini e li minaccia con una mannaia e un’ascia: denunciato 28enne

I fatti accaduti a Foligno, la lite nata dalla posizione della cassetta della posta

I Carabinieri della Sezione Radiomobile di Foligno, nel corso dei servizi di controllo del territorio, hanno denunciato in stato di libertà un uomo straniero di 28 anni.

Il fatto è accaduto nella zona di viale Ancona, dove l’uomo, durante una discussione con i vicini di casa, dopo una prima fase di toni di voce alterati ed animi concitati, ha preso in mano una mannaia e si è avvicinato ad una delle due vittime, minacciandolo di morte se non si fosse allontanato dal suo giardino.

La questione del contendere era legata alla circostanza che la cassetta delle lettere dei vicini, essendo posta sulla recinzione del giardino, poteva essere raggiunta soltanto transitando attraverso il giardino di pertinenza dell’abitazione dell’uomo.

A questo punto i familiari del soggetto hanno cercato di calmarlo, ma questi, dopo essersi divincolato dalla loro presa, prendeva l’ascia spaccalegna che aveva in giardino e sferrava un colpo nei confronti del vicino. La fortuna ha voluto che la vittima sia riuscita a schivare il colpo dell’ascia, che terminava sulla rete di recinzione, tagliandola verticalmente.

Un familiare della vittima, avendo assistito alla scena, ha telefonato al numero di emergenza 112 ed è subito giunto sul posto l’equipaggio dei Carabinieri che, dopo aver accertato la dinamica dei fatti sulla base delle dichiarazioni fornite da vittima e testimoni presenti, ed avendo rinvenuto nel giardino sia la mannaia sia l’ascia spaccalegna, che la parte offesa ha riconosciuto quali oggetti usati dall’uomo durante la lite, hanno proceduto al loro sequestro ed hanno identificato l’autore del fatto, deferendolo all’Autorità Giudiziaria di Spoleto per il reato di minaccia aggravata.


© Riproduzione riservata

Articoli Correlati

BNCom
Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

UmbriaSocial vive anche grazie ad annunci e sponsor, per favore, disabilita il tuo AdBlock per continuare