Gubbio / GualdoSanitàZone

Manuel Monti nuovo direttore del Pronto Soccorso di Gubbio – Gualdo Tadino

Il dottore: "Cercheremo di riorganizzare al meglio la struttura, ottimizzando le risorse a nostra disposizione"

Manuel Monti sarà il nuovo direttore di struttura operativa complessa (Uoc) del Pronto Soccorso dell’ospedale di Gubbio – Gualdo Tadino. E’ stato presentato nel corso di una conferenza stampa indetta, mercoledì 18 maggio presso la sala riunioni nella sede dell’Usl Umbria 1 di Perugia, dal direttore generale Gilberto Gentili, dal direttore sanitario Massimo D’Angelo, e dal direttore amministrativo Alessandro Maccioni.

L’incontro è stato anche l’occasione per Gilberto Gentili – che aveva annunciato già da tempo che avrebbe lasciato la direzione dell’Usl Umbria 1 il prossimo 31 maggio per motivi familiari – per ringraziare i giornalisti e i colleghi. “Ringrazio la stampa umbra – ha detto – per l’assoluta correttezza che ha sempre avuto nel diffondere le notizie ed i miei collaboratori per il lavoro svolto in questi due anni; Massimo D’Angelo, che è stato un eccellente direttore sanitario pur assumendo anche la carica di Commissario Straordinario Covid, ed Alessandro Maccioni, che ha garantito sempre la sua presenza e disponibilità. Sono convinto che il Covid abbia lasciato la necessità di sviluppare il sistema sanitario e se, come regione, siamo stati sempre ‘bianchi’ il merito è del lavoro di tutti, cittadini compresi”.

“Manuel Monti – ha sottolineato poi Gentili – ha accettato l’incarico mentre Salvatore Pezzuto, primo classificato nel concorso di direttore della Medicina di Assisi, sta valutando se accettare. Nel caso che non accettasse attingeremo alla graduatoria”. Il direttore generale ha poi concluso dicendo di aver intrapreso in questi mesi l’iter, in accordo con la Regione Umbria, per definire altri quattro incarichi da direttore di struttura operativa complessa per il Servizio farmaceutico aziendale, per Igiene e sanità pubblica, per Ostetricia e Ginecologia per l’ospedale Gubbio – Gualdo Tadino e per Medicina interna per quello di Città di Castello (la domanda per questi due ultimi bandi scadrà il prossimo 30 maggio).

Manuel Monti, dopo aver ringraziato la direzione dell’Usl Umbria 1 per la fiducia accordatagli, ha sottolineato l’importanza del Pronto Soccorso di Branca affermando che “in collaborazione con tutti gli altri reparti dell’ospedale cercheremo di riorganizzarlo al meglio, ottimizzando le risorse a nostra disposizione”.

“Ringrazio anche io la stampa per la correttezza che ha sempre avuto nei nostri confronti, il dottor Gentili che mi ha voluto al suo fianco e il dottor D’Angelo per avermi sempre coinvolto. Abbiamo fatto squadra e questo è stato molto importante. La regione Umbria mi ha ben accolto, collaboratori compresi, e questo è stato da stimolo per impegnarmi al massimo” ha detto anche Alessandro Maccioni.

“Il mio grazie – ha concluso Massimo D’Angelo – non può che essere per il direttore generale Gentili e per quello amministrativo Maccioni, insieme abbiamo fatto una grande squadra. Il mio ruolo regionale per l’emergenza è stato impegnativo e solo grazie a tutto il gruppo, delle due Usl e degli ospedali, che abbiamo lavorato bene ed abbiamo dimostrato che possiamo fare cose importanti. Mi auguro che tutto questo possa continuare al meglio e che il Servizio sanitario nazionale possa svilupparsi sempre di più”.

Manuel Monti si è specializzato in Medicina Interna presso l’Università Sapienza di Roma con il massimo dei voti (70/70 cum laude). E’ stato allievo del noto immunologo prof. Fernando Aiuti e lavora attualmente presso il Policlinico Tor Vergata. Ha effettuato, come ufficiale medico, numerose missioni all’estero (Palestina, Burkina Faso, Ghana, Senegal, Nigeria, Romania) e ha partecipato, come relatore, a circa 100 congressi scientifici pubblicando più di 30 articoli su riviste internazionali. E’ docente del master universitario “Soccorso avanzato in emergenze extraospedaliere”, organizzato presso il Policlinico Gemelli di Roma, ed è vicepresidente nazionale della Società Nazionale della Medicina Diagnostica e Terapeutica (Simedet).


© Riproduzione riservata

Articoli Correlati

Back to top button
error: Attenzione: Contenuto protetto

Adblock Detected

UmbriaSocial vive anche grazie ad annunci e sponsor, per favore, disabilita il tuo AdBlock per continuare